Livia onlus è un atto di amore di due genitori verso la propria figlia.

E’ la prosecuzione di un percorso la Lei tracciato, di attenzione verso il dolore e il disagio degli altri.

E’ un atto dovuto per non fermare il suo cuore.

E’ un invito a guardarci intorno, a cogliere l’essenza del bisogno, quello che tanti nostri fratelli ci gridano tutti i giorni, in questa vita convulsa e incerta.

Forse non è un caso che dall’unione del nome e cognome di Livia spunta al centro la parola AMORE.

Livia, radunandoci periodicamente, insomma ci chiede Amore, ci chiede di amarci, perché solo con l’amore, la vita di tutti noi sarà migliore.

E se siamo sempre di più, non è solo per le battute divertenti e la buona musica di tanti bravi artisti, ma perché Livia ci invita a in allegria a riflettere tutti insieme.

Per noi Livia onlus è l’anello di congiunzione tra la vita terrena, purtroppo troppo breve per nostra figlia, e la vita eterna.

E’ il simbolo della speranza, la luce di un cammino che attraverso la fede, un giorno speriamo possa consentirci di riabbracciare nostra figlia.

Sono trascorsi quasi sette anni dalla sua scomparsa. Ci piace ricordare le bellissime parole di don Enzo Volpe al funerale di Livia nella chiesa del Don Bosco gremitissima.

“Per fede sappiamo – disse Enzo – che non puo’ finire tutto qui. Questa vita Livia l’ha vissuta intensamente , sorretta dall’esempio di tanti, della sua famiglia innanzitutto. Un segmento di infinito”. “Non bisogna essere grandi uomini di Chiesa – aggiunse – per fare entrare questo mistero nella nostra vita, un mistero grande che ci sorpassa, ma solo se lo viviamo in questa terra possiamo essere uomini di futuro e di speranza”.

Con lui abbiamo trovato la fede che ci ha dato grande conforto.

Angelo e Roberta con Guido